Sugli stracci della pelle

ritratto di granito luigi
Sugli stracci della mia pelle ci sono
affisse le righe delle mie vicissitudini,
di giorni logori e sogni insudiciati
passi che discendono scalini oscuri
dentro le grate arruginite della
detenzione dell'anima

Questo testo è protetto contro il plagio. Questo testo è depositato ed esiste una prova certa della sua data di deposito e/o pubblicazione. Chi ne fa un uso improprio è soggetto alle sanzioni di legge.

Gradimento