La colomba della pace

ritratto di paserangel

La notizia apparsa oggi nella stampa della volontà del senatore Razzi di offrirsi come intermediario per risolvere una crisi che, se proseguita, rischia di travolgere i paesi dell'Estremo Oriente in un vortice inarrestabile che potrebbe sfociare per la prima volta dopo l'estate del 1945 nell'uso offensivo di ordigni nucleari, mette in rilievo la misconosciuta, troppo spesso ridicolizzata, statura umana e politica del parlamentare abruzzese.

La sua lettera aTrump dell'aprile scorso, quando dalla Corea del Nord festeggiava l'anniversario del capostipite della famiglia al potere, con cui chiedeva di poter mediare, è rimasta senza risposta. Ma lui non demorde e rilancia la sua offerta: “Mi dicono cosa devo e non devo dire e io lo farò. L'importante è lavorare per la pace.”

La Casa Bianca per adesso tace, forse spiazzata da questa imprevedibile offerta diplomatica che mette in crisi la volontà dei “falchi”, fautori di una risposta immediata che rintuzzi definitivamente la debordante fisicità muscolare del giovane Kim Jong-un, definito dal senatore “una persona ragionevole con cui si può parlare”. Rammenta che nel suo precedente viaggio si è molto complimentato per lo sviluppo dei rapporti calcistici fra il nostro e il suo paese. Insomma dopo la famosa politica del “ping- pong” con la quale Kissinger risolse la crisi cinese, un'altra metafora politica legata al pallone si presenta come risolutiva per ammorbidire la crisi attuale. Già si pregusta, davanti agli occhi del mondo intero, una grandiosa partita di calcio fra la Corea del Nord e gli Stati Uniti con il senatore Razzi arbitro del match.

Sarebbe la definitiva consacrazione di un politico italiano ad altezze riservati ai Grandi della Terra, oltre al già citato Kissinger, Bertrand Russell, Papa Francesco, Madre Teresa di Calcutta, Chomsky, Zygmut Bauman, e pochi altri.

Crozza nel frattempo si è chiuso nel più assoluto silenzio. Privarsi dall'imitare il suo più riuscito personaggio, mina pesantemente la sua carriera.

Questo testo è protetto contro il plagio. Questo testo è depositato ed esiste una prova certa della sua data di deposito e/o pubblicazione. Chi ne fa un uso improprio è soggetto alle sanzioni di legge.

Il tuo gradimento: Nessuno (1 voto)