RACCONTARE

ritratto di mario-85

Quando si vive troppo a lungo come è capitato a me che ho 90 anni, e il cervello funziona ancora sia per leggere che per scrivere, non è possibile tacere ciò che è stato visto e vissuto in questa lunga vita, specialmente di quel tempo maledetto della guerra che ci distrusse. Ecco immaginatevi i famosi cavalieri dell’apocalisse, ma non avevano cavalli neri dagli occhi di fuoco, avevano le ali, e luccicavano nel cielo come fossero angeli. Purtroppo ciò che lasciavano cadere sulle nostre teste, non era altro che morte e rovina. Io la guerra non l’ho mai voluta, e come me altre centinaia di migliaia di persone non la volevano, ma dovevamo subire quei vili bombardamenti che assassinavano tutti : innocenti e peccatori. Poi la fame faceva più vittime delle bombe americane. Chi aveva molti soldi poteva comprare di tutto al mercato nero e fregarsene degli altri che non avevano niente. I posti più sicuri nelle vicine campagne erano quasi sempre occupati da gerarchi fascisti. Come è possibile tacere quel passato quando oggigiorno si vedono giovani con le teste rapate fare il saluto romano in omaggio a Mussolini.  Poveri ragazzi! Non sono da criticare, ma da curare, perché sono dei malati seguaci di un regime infernale che uccide i veri sentimenti umani. Quando fate il saluto romano, lo fate alla prepotenza che uccise la democrazia. Quella stessa democrazia riconquistata e donata a tutti noi, anche ai giovani rapati, dalla Resistenza pagandola al prezzo di tante vite umane. Cari giovani dal saluto romano, voglio farvi una domanda: le avreste prese anche voi le cinquemila lire? quando il regime fascista dava cinquemila lire di premio a chi faceva la spia dicendo dove si trovavano le famiglie di ebrei per farli deportare nei campi di sterminio nazista. Se è si, vi dovreste vergognare d’essere vivi, uomini perduti. Se invece fosse no, una speranza forse c’è nella possibilità che abbiate pure una coscienza, che potrebbe portarvi nei meandri della ragione umana e farvi essere finalmente uomini liberi.

MF   

Questo testo è protetto contro il plagio. Questo testo è depositato ed esiste una prova certa della sua data di deposito e/o pubblicazione. Chi ne fa un uso improprio è soggetto alle sanzioni di legge.

Il tuo gradimento: Nessuno (1 voto)

ritratto di Vecchio Mara

Supermario!

i giovani coccolati dal benessere, che nel terzo millennio alzano ancora il braccio nel saluto fascista, non l'hanno solo rasata la testa, ma pure vuota: di pensieri e di ideali. Farebbero meglio a ripassare un po' di storia del novecento, invece che stare a smanettare tutto il giorno con i telefonini per sparare cazzate sui siti social.

Ciao Supermario

Giancarlo

ritratto di mario-85

Caro Giancarlo

Caro Giancarlo, ti ringrazio per essere venuto a leggermi. Io purtroppo (o per fortuna) non smetterò mai di parlare e testimoniare la storia del Novecento che ho vissuto sulla mia pelle. Le giovani teste rapate di oggi sono veramente vuote come tu giustamente dici e mi fanno una tale rabbia, perché non capisco come si possa gettare nell spazzatura la propria giovane vita.

Buona serata poeta della tristezza

Mario

ritratto di paola_salzano

Ciao Mario, e tu fai bene

Ciao Mario,

e tu fai bene a"raccontare", ancora e ancora, ciò che hai vissuto e non smettere mai di farlo...

Pensa che, quando qualche ragazzino afferma che sotto il regime fascista si viveva meglio, mi escono le orbite fuori dagli occhi: forse l'ha sentito dire da qualche adulto e sicuramente o non ha studiato la storia o non gliel'hanno spiegata bene, non sa di certo quello che dice.

Quindi ben vengano le testimonianze come la tua...

Ciao caro e buona serata.

Paola.

 

ritratto di mario-85

, siccome la storia del

, siccome la storia del novecento da noia a tanti vecchi del regime fascista, perché se sono vivo io, possono essere vivi anche loro. E allora i miei racconti sono per loro spine nei fianchi quando dico le porcherie che hanno fatto compreso l'ultimo furto che Mussolini e compagnivolevano fare con il famoso tesoro di Dongo portando in Svizzera 400  miliardi di lire. questa è storia che magari tanti appassionati del regime vorrebbero scancellare senza vergognarsi.

Grazie per essere venuta a leggermi

buona giornata   Paola       MF

ritratto di Elisabeth

Ciao, Mario. Li ho visti

Ciao, Mario. Li ho visti anch'io e mi è capitato anche di ascoltarli nei loro discorsi che parlano di tutto e non dicono niente. Mi è capitato di andarmente per respirare un'aria migliore. Fai bene a raccontare perchè ce n'è sempre un gran bisogno. Fai bene a scrivere col sentimento forte che hai nel cuore e con parole che lasciano il segno. Ti ringrazio. Un abbraccio. 

ritratto di mario-85

Cara Betty

Cara Betty io fecevo parte della resistenza nel periodo infame della guerra. E ti devo dire che quel sen-tim- ento di ribelle mi è rimasto addosso per sempre. E ne sono fiero

buona giornata        mario-85

Bravissimo Mario,

bravissimo. Leggerò senz'altro questo brano a scuola.

Un abbraccio

ritratto di mario-85

Grazie cara Roberta per

Grazie cara Roberta per essere venuta a leggermi. Io non so quanto ancora camperò. Però fin che campo racconterò quelle tragedie provocate dal fascismo, e le loro ruberie. Perché oltre ad essere dei prepotenti, erano anche dei ladri. Le famose fedi d'oro carpite alle spose italiane in nome dalla patria, furono trovate a Dongo nei bauli deile macchine dei geralchi fascisti che cercavano di portarle in Svizzera. E questa è storia che nessuno può cambiare o contrastare.

Buona serata carissima Roberta         mario-85