SIAMO IN CRISI PER COLPA DELL'EURO

.

Un tempo, ormai lontano, si diceva:

“A da veni’ Baffone … e cambia tutto !”

Ma nell’attesa, intanto, si viveva …

e ci “scappava” il vino col prosciutto !

 

… Poi venne il tempo della “borsa nera”,

eppure nonostante i sacrifici,

la vita era tranquilla, perché c’era

la Lira che elargiva i benefici !

 

… Purtroppo, oggi, con “l’altra moneta”,

sì l’Euro, … è un’immensa fregatura,

si deve stare quasi sempre a dieta,

perché s’è svalutato e fa paura !

 

… Ridatemi la Lira per favore,

con l’Euro non riesco a risparmiare,

lavoro sempre fino a dodici ore

al giorno senza mai poter comprare

 

la casa, oppure farmi una vacanza !

Il sogno d’una splendida crociera

s’è spento per questioni di finanza,

perché alla fine è proprio una chimera

 

se lo stipendio se ne va in pareggio,

purtroppo non si arriva a fine mese

e più il tempo passa e più è peggio,

perché ogni giorno aumentano le spese !

 

Ridatemi la Lira per piacere,

con l’Euro sto scendendo a precipizio,

ho smesso di mangiare e pur di bere,

compreso qualche piccolo stravizio !

 

La macchina oramai sta giù in cortile,

non posso pagar l’assicurazione

ed ho venduto pure il mio fucile,

non c’era in canna alcuna munizione !

 

Al tempo della Lira tutto questo

non succedeva mai, ci sentivamo

sicuri della vita e nel contesto

s’andava al mare e ci divertivamo

 

con le ragazze, perché con la Lira,

l’Italia sorrideva a tutto il mondo,

invece, adesso, gira e poi rigira,

andiamo tutti i giorni sempre a fondo !

 

E’ inutile star qui a reclamare

intanto non ci ascolta mai nessuno,

lo Stato non fa altro che tassare,

ci vuole far morire ad uno ad uno !

 

… Tra poco la politica nostrana

ci chiederà di dargli ancora il voto,

non ha per niente la coscienza umana,

non vede che ci spinge verso il vuoto?

 

Con l’Euro sempre più in recessione

che fa crollare i ponti del futuro

mostrandoci un domani di passione,

ancor più nero e sempre malsicuro,

 

non resta che rimpiangere la Lira

che ci aiutava a sostener le spese,

invece, l’Euro, ci trasmette l’ira,

… è ora di mandarlo “a quel paese” !

 

Ridateci la Lira, siamo stanchi

di lavorare senza un giovamento,

sembriamo tanti folli saltimbanchi …

che cadon senza fare alcun lamento !

 

Non ne possiamo più, siamo arrivati

ad una fase invero terminale,

con l’Euro siamo tutti disperati,

è lui che ci ha ridotti proprio male !

 

Ai tempi nostri con la Lira in mano

il cuore sussultava dalla gioia,

con l’Euro, ch’è davvero disumano,

tra poco andremo tutti in paranoia !!!

.

 

Questo testo è protetto contro il plagio. Questo testo è depositato ed esiste una prova certa della sua data di deposito e/o pubblicazione. Chi ne fa un uso improprio è soggetto alle sanzioni di legge.

Gradimento