PERCHE' SCRIVO?

ritratto di Aurora_Cantini

Mi chiedono spesso perché scrivo. Innanzitutto scrivo per me stessa, per farmi compagnia. Vivo, fin da quando ero bambina, in compagnia dei libri e delle storie che, a mia volta, scrivo.
I versi sono una medicina per l’anima, una consolazione allo sfasamento e alle solitudini di oggi. Un verso è veloce come ogni nostro passo e ci accompagna lungo ogni nostro respiro, insaziabile e pungente. Sorregge il cammino, riempie le notti, allontana la paura. Ogni poesia è una storia che rivive, sfolgorante, e parla all’umanità attraverso la voce di uno solo.
La mia poesia nasce dal mio stesso essere viva, è una forza a cui non posso sottrarmi. Quando succede un fatto che mi emoziona molto, dentro il mio cuore si forma come un lago dove si concentra  tutta la mia emozione che preme e vuole uscire attraverso le parole, fino ad annullarmi e sentirmi tutt’uno con il mondo che mi circonda; poi mi sento più leggera.

Questo mondo che io scrivo è anche il tuo, io do parole a ciò che tu già sai ma che non hai ancora scoperto appieno. Cerco di tradurre lo scorcio d’infinito che riesco a scoprire in parole che anche tu puoi usare, per continuare a combattere, per continuare a creare, per continuare a Vivere.
Vorrei accompagnare ogni lettore in un viaggio immaginario fuori e dentro la propria anima. E se al termine di questo viaggio ognuno avverte l’impressione di essere stato tra i testimoni di quanto narrato o se addirittura si è identificato con passione in qualcuna delle mie liriche riportandone vive emozioni e magari qualche motivo di utile riflessione, allora potrò affermare con gioia di aver raggiunto il mio scopo.
Nel frattempo continuerò a scrivere poesie e storie, perché è la vita stessa che chiede di farsi racconto, di trasformarsi in storia, di diventare scrittura, di vincere il silenzio e l’oblio.

Questo testo è protetto contro il plagio. Questo testo è depositato ed esiste una prova certa della sua data di deposito e/o pubblicazione. Chi ne fa un uso improprio è soggetto alle sanzioni di legge.

Gradimento

ritratto di organick

Aurora!

cara Aurora, sul perché scrivere dici tali cose importanti che questo tuo post riscatta giornate troppo caldi per me! giorni in cui sembrano bruciare anche le parole...

scrivere per vincere paura e solitudine e per passare dall'io al tu:

Questo mondo che io scrivo è anche il tuo,

scrivere come la principale forma di traduzione (questo affermi!) e come la realizzazione di quel Noi di faticosa costruzione pratica e simbolica:

parla all'umanità attraverso la voce di uno solo.

questo tema dello scrivere non solo per se stessi, mi scalda e mi indica la via per ricominciare a scrivere... ti lascio le parole di Massimo Recalcati (in "Il complesso di Telemaco"), a proposito della fondamentale opera di traduzione e ti abbraccio:

Il destino degli esseri parlanti è infatti quello della traduzione, dell'essere gettati, esposti alla lingua dell'Altro.

 

ritratto di Aurora_Cantini

Caro OrganicK, mi onora

Caro OrganicK,

mi onora leggere le tue parole di commento e fin da subito ti dico GRAZIE! per la pazienza mostrata, per l'attenzione delicata, per l'appoggio sincero!

Mi batto da sempre affinché la parola scritta, la poesia soprattutto, diventi veramente l'amica del cuore umano, la confidente e la consolatrice di questo nostro furioso vivere, quasi azzannando i minuti, le ore, i giorni... Azzannando l'altro, quasi il mondo intero.

Spesso mi chiedono perché "butto via il tempo" a scrivere, pensieri e storie, poesie e riflessioni, quando c'è di meglio da fare... Ma quando scrivi azzeri il rumore, l'angoscia e la fretta, è un rigenerare dell'animo... un calmare del nervosismo... Per ripartire con un respiro più agile, più pulito.

ritratto di paola_salzano

Ciao Aurora,  bello questo

Ciao Aurora, 

bello questo tuo blog, in cui spieghi perchè e cosa ti porta a scrivere...

Nelle tue parole mi ci sono ritrovata molto, infatti anch'io scrivo da quando ero solo una bimba con la testa piena di fantasia e di voglia di riportarla per iscritto, sotto forma di storie e quant'altro.

Ho scoperto poi col tempo, come te, che la scrittura, non solo è una passione imprescindibile del nostro modo di essere, ma che ha un valore quasi terapeutico e che molte delle cose che scriviamo sono poi quelle che vivono anche tante altre persone, per cui si crea una sorte di condivisione anche a distanza tra esseri umani, ed è bellissimo a mio parere.

Quindi CONDIVIDO ciò che hai espresso ed il mio augurio è quello di poter continuare a farlo quanto più a lungo possibile, e altro che perdita di tempo, SCRIVERE è un modo magnifico per impiegarlo!

Un saluto,

Paola. 

ritratto di Aurora_Cantini

Cara Paola, prendo in

Cara Paola,

prendo in prestito le tue bellissime parole "la scrittura ha un valore terapeutico".

Proprio così! Gurisce l'anima! Lenisce le ferite! Allevia il dolore!

Piango mentre scrivo poesie, rido mentre scrivo storie, sogno mentre volo lontano seguendo la mia fantasia!

Vivo!

Aurora

ritratto di effetticollaterali

Scrivo contro la morte

Scrivo contro la morte  /  contro gli assassini della parola – / madrepatrie retoriche dei poveri, fattorini in vacanza / che di notte dormono sogni tranquilli.

 

Molto bene anche le tue motivazioni!

ritratto di Aurora_Cantini

Grazie Effetticollaterali!

Grazie Effetticollaterali! Dici bene: scriviamo contro la morte, contro la dimenticanza, contro il buio, contro l'oblio, contro tutto ciò che vuole far morire la bellezza e la gioia di vivere, di amare e... sì! anche di soffrire.