Le Ore Fatidiche

ritratto di LupoSolitario

Chi non percepì un senso d’ inquietudine quel 7 Giugno del 2017? Chi non ebbe la sensazione di sentire il proprio cuore stretto da una tenaglia? Nessuno. Quel giorno, alle ore 17:13 a Milano successe un evento anomalo, che ci coinvolse tutti. Il cielo si obnubilò improvvisamente, le nuvole si confluirono tra loro in un turbinio caotico, cadendo dal bianco al viola ed un boato altisonante e funesto precipitò dal cielo su tutti noi. Io e Valentina osservammo il fenomeno come impietriti, tutta la città era in preda alla confusione ed alla paura. C’ era chi correva disperatamente, c’ era chi restava a guardare fisso quel cielo buio e quelle nuvole stravolte, c’ era chi cercava di diffondere ordine; per non parlare del traffico, già normalmente terrificante di suo soprattutto a certi orari.. Le macchine erano inutili, clacson ovunque, agitazioni, rabbia degli automobilisti, tutti litigavano tra loro.

<< Roby, cosa succede? Chiudiamoci a casa… Ho paura.. >> mi disse Valentina, cercando di trattenere le preoccupazioni per non agitare ancora di più le persone.

<< Tesoro, andiamo via il più presto possibile, non serve a niente disperarsi ora.. >> risposi io, mentre quel cielo continuava ad incombere su di me.

<< Cosa credi stia succedendo? Forse è l’ Apocalisse?! >> domandò.

<< Non lo so.. Però quel cielo è terrificante, il movimento caotico delle nuvole… per non parlare di quel boato, è come se un’ onda sonora m’ avesse spinto verso il basso… >>

<< Anche io ho avuto la stessa sensazione! Era un suono potentissimo, proveniente da ogni parte.. >> m’ informò.

<<Appena arriviamo a casa accendiamo subito la televisione, sicuramente staranno facendo un servizio..>>

Giungemmo a casa non senza difficoltà, accendemmo lo schermo e notammo come tutti i programmi principali stessero trasmettendo un servizio speciale del telegiornale, scegliemmo il canale La7, quello che tolleravamo sempre un po’ di più..

Ascoltammo le parole della giornalista:

<<Cari telespettatori, il Friuli, il Piemonte, la Liguria, la Lombardia,il Veneto, il Trentino, l’ Emilia Romagna e tutta la Svizzera sono caduti in un oscuramento anomalo del cielo, così come è anomalo anche il movimento delle nuvole ed il loro colore violaceo. Il resto dell’ Italia ha mantenuto lo stesso cielo, ma le piantagioni di vite, di uva e di mosto si sono improvvisamente inaridite quasi tutte… Nello Stretto di Messina si è manifestato un potente vortice che vieta i passaggi navali, i mari sono agitati. Ma ecco le ultime dall’ estero. In Grecia nell’ isola di Citera sembra che tutta la popolazione sia all’ improvviso scesa in guerra contro sé stessa, in una specie di guerra civile senza nessuna logica! L’ isola adesso sembra essere priva di esseri umani. Dalla Tessaglia a Creta il cielo si è oscurato e in esso è comparso un vortice rosso che emana sempre fulmini e le nubi girano tutte attorno a questo vortice, come mostrato nelle nostre immagini. i mari sono molto agitati ed i contatti marini con la Grecia e la Turchia sono impossibili! In Tracia ed in Macedonia si registra un altro fenomeno stranissimo: migliaia di cinghiali, di cervi, di linci, di camosci e di orsi si sono raggruppati a colonie dirigendosi verso un’ unica direzione. Li seguiremo, per scoprire dove vanno. In tutto l’ Egitto i gatti si comportano in modo anomalo, hanno una spiccata aggressività, rifiutano il contatto umano e molti di loro si dirigono con gli sciacalli verso un’ unica direzione. Nel deserto del Sahara s’è aperta una voragine nel terreno lunga più di 10 chilometri e profonda almeno 100, per poco non ha raggiunto il mantello superiore, per fortuna… Eppure le temperature in quella zona sono salite ad oltre 50 gradi. Ed ecco che ci giungono notizie dal Sud America! In Guatemala sciami di migliaia di api sono dirette verso i Caraibi, centinaia i morti travolti dallo sciame. Tuttavia ora sembra che lo sciame voli troppo alto per colpire altri uomini. Ed ora… emh… notizia dal Giappone.. Due navi mercantili nel Pacifico dichiarano di aver visto all’ orizzonte, a più di 1 miglio nautico un.. emh.. mastodontico serpente marino… Ci dicono che però il serpente marino si sia accorto di entrambi i mercantili e li abbia in effetti ignorati immergendosi sott’ acqua… Se ne sono perse le tracce… In Svezia, in Danimarca ed in Norvegia le temperature sono scese all’ improvviso a -5 gradi nel mese di Giugno. In Germania, in Olanda ed in Belgio molte specie animali carnivore sono diventate più aggressive ed affamate..Cari telespettatori, non abbiamo idea di cosa stia succedendo, ma di certo è l’ evento più strano della storia… Seguiremo gli animali in Tracia, in Egitto ed in Sudamerica e vi aggiorneremo per ulteriori sviluppi.. Per adesso è tutto>>.

Restammo allibiti, cambiammo canale nella speranza di trovare altre notizie, nel frattempo la sera s’ avvicinava e Milano cadeva in un’ oscurità sempre più stratificata.

Fu buio.

Gradimento

ritratto di Blue

Se devo essere...

...sincera, non ci vedo nè capo nè coda. A parte il linguaggio che hai usato, in molte occasioni da rivedere ("Chi non percepì un senso d'inquietudine quel 7 Giugno del 2017? Chi non ebbe la sensazione di sentire il proprio cuore stretto da una tenaglia? Nessuno", forse volevi dire "Tutti"... "Chiudiamoci a casa", forse è meglio "Chiudiamoci in casa"... e gli orsi in Macedonia?!?), è proprio la storia in sè che manca. Era forse la fine del mondo? Sì, ma solo di una parte del mondo?
I racconti brevi, a mio parere, hanno molti più difetti che pregi... e nascondono molte più difficoltà, a pensarci bene. Onestamente, non ho mai capito perchè riscuotano tanta popolarità...

ritratto di LupoSolitario

Ciao Blue

Ciao, dato che le due domande contengono la negazione, non è esatto rispondere con "nessuno" come per dire "tutti"?

Hai ragione, è meglio dire "chiudiamoci in casa".

Gli orsi ci sono in Macedonia, della sottospecie bruno asiatico "Arctos Arctos". Nel parco di Mavrovo è possibile vederne qualcuno, ma anche in altri.

 

La storia potrebbe coinvolgere tutto il mondo, all' inizio non conosciamo tutte le zone in cui si sono manifestate le anomalie.

Comunque ti ringrazio per il tuo punto di vista sulla brevità del racconto!

Spero che i futuri capitoli possano piacerti. 

ritratto di Rubrus

***

Ah ecco, è a puntate. Mi permetto di suggeririti di modificare il titolo, precisandolo, onde evitare che il lettore - credendo erroenamente che si tratti di racconto autoconclusivo - dica, arrivato in fondo "e quindi?". Alla prossima puntata, dunque.