Dissenso

ritratto di Tintin

 

Vorrei descrivere 
quel che non so dire
e che persiste negando ascolto

tirarmi fuori dalla notte 
sacrificando l'intero possesso
dei giochi silenziosi sulla lingua

vorrei

farmi sole e bruciare 
arsa viva, ribollire da strega
sul volto bianco di mio padre 

e di abbaglio, respingermi
con lo scudo della mano sul viso
piantare una nuvola e rimanere spalancata

alla risacca innocente dei miei artigli.

 

 

Questo testo è protetto contro il plagio. Questo testo è depositato ed esiste una prova certa della sua data di deposito e/o pubblicazione. Chi ne fa un uso improprio è soggetto alle sanzioni di legge.

Gradimento

"piantare una nuvola e

"piantare una nuvola e rimanere spalancata

alla risacca innocente dei miei artigli."

bellissima chiusa, complimenti.

meno efficace l'attacco e quei 'vorrei' che distano anni luce dal linguaggio utilizzato nelle due strofe finali. ma nel complesso un buon testo. 

a rileggerti

re

ritratto di Tintin

Grazie mille

Per l'apprezzamento. Per i vorrei non posso che darti ragione. Dovrei eliminarli dal mio dizionario! È che hanno più forza del mio stesso volere...

dai che ce la fai :) re

dai che ce la fai :)

re

ritratto di Viola B.

"alla risacca dei miei

"alla risacca dei miei artigli"

Dài, che suona meglio

:*

ritratto di Tintin

In principio

era così, ma te l'ho detto, ne va della sua innocenza ! :) 
Grazie Viola

ritratto di Selly e le bebe rosse

t*

 

sai sempre dire e descrivere. e lo fai usando canali emozionali e metafore che da sempre amo.

'piantare una nuvola' è una intuizione bellissima. mi immagino il raccolto...

ciao stellina

ritratto di Tintin

Selly!

Grazie, te hai la dote di capirmi anche se scrivo due sillabe e tre segni....