Molte sono le cose che non capisco, ma....

Ma una più di tutte. La cosa mi turba non poco, e cerco di non pensarci ma è una sfida. Devo scriverle nero su bianco, le cose che non  capisco, perchè nei periodi NO, si accentuano.

Accanita divoratrice di film, non capisco perché in presenza di un ordigno, l'eroe non sappia mai quale filo tagliare....

Non capisco come faccia sempre a nascondersi l'uomo o la donna che stanno scartabellando documenti segreti ( che in realtà sono in un comunissimo cassetto)

Non capisco le risate registrate delle sit-com, la loro funzione, nè le pubblicità che mi propina la televisione

Non capisco ad esempio, perchè tutte le pubblicità dei profumi seguano lo stesso schema: immagine, donna bellissima, uomo bellissimo,  frase finale con il nome del profumo, sussurrata appena. Tutte così. 

Non capisco perchè dopo la doccia, il mio anticalcare non funziona...io le macchioline bianche le vedo sempre rispuntare. 

Non capisco perchè il telegiornale non viene condotto da una donna con la taglia 52 o un uomo con una sana e simpatica pancetta. 

Non capisco ancora bene la differenza tra  pasta al dente, cruda e ben cotta.

Non capisco la cucina d'alta classe, improponibile al mio palato, ma di sicuro successo. 

Ma una cosa, più di tutte, non capisco. E ci ho provato. Ho fatto esperimenti. Sto pensando di piazzare una microtelecamere all'interno del congegno. O nel mio stanzino. Non so, ma una soluzione la dovrò trovare. 

Non capisco, perchè, se io ho lavato 6 paia di calzini, dovrei avere 12 calzini sullo stendino.

E invece ne ho perennemente, sempre, puntualmente, uno in meno.

La lavatrice li mangia. Se ne lavo 5 paia, ne trovo 9. 4? Ne trovo 7. E via dicendo. Roba da I confini della realtà. IO lo so che quell'essere effimero ridacchia, sghignazza. Ne sono sicura. Ma non riesco a trovare il modo per batterla. Ci sto provando, è una mia sconfitta. 

E questo è il grande mistero, che prima o poi, dovrò svelare. 

 

Questo testo è protetto contro il plagio. Questo testo è depositato ed esiste una prova certa della sua data di deposito e/o pubblicazione. Chi ne fa un uso improprio è soggetto alle sanzioni di legge.

Gradimento

ritratto di Rubrus

***

Be', per la pasta al dente è una questione di grazia: comprendere l'esatto punto di cottura è un dono che viene dall'alto.

I calzini se li prende il mostro dei calzini, tutti lo sappiamo anche se nessuno osa ammetterlo. Io ci ho scritto su persino un racconto.     

Infinita solidarietà!

Infinita solidarietà! Soprattutto al dilemma dei calzini. A me capita perfino di metterli a coppie e uno dei due, inspiegabilmente, si accorcia sempre. Ciao, simpatico blog.

ritratto di monidol

Io ho risolto

me ne fotto! Chi ha detto che devono essere uguali?

Ottima idea!!! 

cool

Ottima idea!!!