Il mio Maggio

Il mio Maggio

 

Vorrei solamente che il fiume impetuoso

che scorre nelle mie vene

potesse trovare una via di fuga

un mare in cui sfociare.

Uscire da me per riunirsi al flusso vitale

del mondo tutto.

Sogno sante lacrime

che mi riportino alla dolce e serena età fanciullesca

tempo di gioia infinita

tempo senza tempo.

Tornare cosi libero di immaginare

tornare a casa

meta che ora pare impossibile da raggiungere.

Che sia in secca questo fiume?

Il cuore schiacciato

lacerato da 1000 paure taglienti

che non hanno senso di esistere.

Il peso di un respiro contratto

mi lega a un presente teso

difficile da capire

impossibile da seguire.

Questo testo è protetto contro il plagio. Questo testo è depositato ed esiste una prova certa della sua data di deposito e/o pubblicazione. Chi ne fa un uso improprio è soggetto alle sanzioni di legge.

Gradimento

testo piatto e banalotto.

testo piatto e banalotto. nulla di nuovo.

ah, oltre ai punti, usala la punteggiatura ogni tanto. non è una malattia, tranquillo.

re

Vorrà dire che mi dovrò

Vorrà dire che mi dovrò applicare di più!!!

grazie del consiglio!!!

ciao re