QUI NON SI PARLA DI ROSE PROFUMATE

.

Se scrivere dei versi sull’amore,

sul cielo o sul mistero della vita,

oppure sul profumo d’ogni fiore,

per il poeta è cosa assai gradita …,

 

            parlar dell’ano, invece, è poco bello,

            son certo che qualcuno storce il naso,

            però di fronte all’ano … giù il cappello !

            E’ un argomento che mi ha persuaso,

 

perciò, descriverò con molto tatto

“il punto più diabolico del mondo”,

poiché è un tema dall’ingrato impatto,

comunque voglio andare sino in fondo !

 

            E’ l’ano … e rappresenta il punto estremo

            di tutto l’organismo digestivo,

            spiegarne la funzione è un po’ blasfemo,

            mi limito al suo impiego conclusivo.

 

Ne illustro l’importanza principale:

è lui che espelle tutte le indecenze

che il corpo nel suo inceder naturale,

lavora, con le adatte diligenze

 

            e il logico residuo lo consegna

            in fondo a tutto, all’organo finale,

            il quale, sempre attivo, non disdegna

            di svolgere il suo impegno funzionale.

 

E’ lui che ci mantiene la salute,

perché se ci dimostra stitichezza,

con le dovute feci … trattenute,

è allor che se ne apprezza la grandezza !

 

            A volte andiamo a sbatter col sedere

            e lui sopporta tutto con pazienza,

            perché da solo deve provvedere

            a funzionare anche in emergenza.

 

Quest’organo, … poi, viene anche sfruttato

nel campo sessuale, ma il discorso,

tra noi, è meglio che non sia affrontato,

perciò mi astengo e … senza alcun rimorso !

 

            Ho inteso dare il giusto apprezzamento

            ad un soggetto poco appariscente,

            costretto sempre, e senza alcun lamento,

            a respirar la scoria più insolente !

 

Perciò diciamo “grazie” al buco nero,

perché nessun lo pone in primo piano,

ma ci mantiene il corpo più leggero

e un viver fisiologico più sano !!!

.

 

Questo testo è protetto contro il plagio. Questo testo è depositato ed esiste una prova certa della sua data di deposito e/o pubblicazione. Chi ne fa un uso improprio è soggetto alle sanzioni di legge.

Gradimento

ritratto di renero

marziale si rivolta nella

marziale si rivolta nella tomba.

rime, neretti, banalità a iosa. 

 

perchè?

 

re