Dura la vita... del correttore di bozze

ritratto di Andrea Guidi

La penna rossa, rossa, mi raccomando,

tenuta sempre nel palmo della mano

l’occhio attento al refuso

ed ogni volta un colpo al cuore

all’approssimarsi dell’errore,

marchiano errore di logica, sintassi,

grammatica, o solo spaziatura.

Giri di bozze, certo, almeno tre

perché l’umano è portato ad errare

e sei occhi son meglio assai di due.

                       

Par che sia dura la vita di chi scrive

sempre a spremere cuore e fantasia:

avesse almeno il garbo di rileggere!

Ancor più dura direi che è la vita

di chi le bozze deve riguardare

e stendere sull’altrui ignoranza un velo.

Il tuo gradimento: Nessuno (2 voti)