Otto nodi

ritratto di Tintin

Tra la nebbia, a vederti da casa 
sembri un paese fantasma

diroccato il silenzio

riempe gli occhi, si infila
nelle finestre delle torri 
sbalordite dai limoni.

Affogo la lingua nel cotone
per asciugare tutta la saliva
che avrei dovuto ingoiare.

In quel bianco colano i nomi, nei pori
si sciolgono grumi di propositi
spiovendo morte sul già detto.

La memoria batte, graffia
le pareti del vento, dello stomaco
precipita dalle labbra e inizia a leccarmi i piedi.

Ricomincio a parlare, in una stanza da sola
con la faccia rivolta al muro.

"E' molto tempo che non scrivo. Troppo
troppo tempo, che non riesco 
a piangere"

 

Questo testo è protetto contro il plagio. Questo testo è depositato ed esiste una prova certa della sua data di deposito e/o pubblicazione. Chi ne fa un uso improprio è soggetto alle sanzioni di legge.

Gradimento

ritratto di monidol

Mi piacciono molto

i versi iniziali, mi catapultano in un atmosfera fredda e solida, di umide case antiche, di mura, e di cuore altrettanto chiuso fra i suoi muri... e quell'umidità, che comincia a trasudare, dai grumi che si sciolgono, e fa saliva, sangue e lacrime... doloroso humus da cui ripartire...

mi è molto piaciuta

ciao moni

ritratto di Tintin

Mi è piaciuto molto

che tu sia riuscita ad entrare tanto completamente nelle mie parole. Grazie mille Monidol

ritratto di Selly e le bebe rosse

t*

 

è di una dolcezza disarmante. nonostante il dolore batta colpi e faccia nodi

 

ciao stellina

ritratto di Tintin

Selly

Grazie

ritratto di Lysi

"Affogo la lingua nel

"Affogo la lingua nel cotone
per asciugare tutta la saliva
che avrei dovuto ingoiare"

Che immagine !  Arriva, sai....tutto questo dolore represso. Lascialo andare, mollalo, scrivi e piangi magari insieme, fino all'ultimo respiro. Un bacio grande.    

ritratto di Tintin

Ciao Lysi

Grazie del commento .... e del consiglio!:)

ritratto di Elisabeth

Fai un uso di parole

Fai un uso di parole "concrete" per creare immagini che si tirano dietro stati d'animo. È un modo efficace e graffiante. Tu hai un bel modo di scrivere, che diventa solo tuo, il che equivale a una firma. Un saluto.

ritratto di Tintin

Ti ringrazio

A volte mi piacerebbe discostarmi - da me. Una volta mi scrissero : < Ti ho riconosciuta non appena ho letto il titolo > . Nonostante fosse un complimento, avvertii un senso di banalità in me non indifferente ....

Grazie mille per le belle parole. Ciao