Rinascere in poesia

ritratto di Nelsen

E' un avvicinarsi all'argine agognato

questo anelito che sento,

dopo tanto nuotare

trascinato dal vortice impetuoso

di correnti e mulinelli

atti a ghermire vita

in un'ansa che non ha luce

attraendomi in un assedio

che è impigliarsi al fondo

nel richiamo micidiale di un minuto

impedito dall'impatto di una pietra.

 

Ma un ameno golfo

m'accoglie stamattina

nella malia di un'aria di rigore:

da una fine violenta

può scaturire il bene più sublime

risorto e ritrovato

in un culminante rinascere in poesia.

Questo testo è protetto contro il plagio. Questo testo è depositato ed esiste una prova certa della sua data di deposito e/o pubblicazione. Chi ne fa un uso improprio è soggetto alle sanzioni di legge.

Il tuo gradimento: Nessuno (9 voti)

ritratto di Ernest

versi tersi mi viene da

versi tersi mi viene da dire
 

ritratto di clio57

...e davvero poesia è questa

...e davvero poesia è questa che leggo qui...

ritratto di Tintin

Trovo

tanta abilità nello scrivere, un significato che percepisco come reale, ma purtroppo, mi è mancata l'emozione della lettura...

ritratto di Lysi

come Tintin non mi ha

come Tintin non mi ha emozionato, se posso dirlo, hai usato dei termini desueti e abbastanza noiosi, tipo - agognato, anelito, ameno - in un giro di parole di troppo che poco dicono. Anche il senso a volte non è così chiaro. Sono curiosa di sapere quei 5 voti che vedo che cosa ne pensano davvero. 

Scusa se entro un po' perplessa, ma ultimamente in questo sito vedo cose non belle per la scrittura. Vedo alleanze e voti e gradimenti molto ipocriti. Tipo " se stai con me ti voto e ti apprezzo, altrimenti non sei nessuno". Qui dentro sta tutto degenerando in questo senso, della scrittura frega niente a nessuno. 

ritratto di Nelsen

Ti trovo polemica

Ti trovo polemica ed acida. Hai qualcosa che ti rode? Vedo che la gentilezza e l'educazione sono per te un optional signora Lysi

ritratto di Lysi

trovami come ti pare, questo

trovami come ti pare, questo mi interessa francamente poco. se non vi si dice bello, bellissimo, ancora, sapete solo dare del roditore agli altri. Se ti fosse interessato sapere qualcosa sulla tua poesia da parte di chi ti legge, non avresti reagito solo alla mia provocazione negativa. Trovo ridicolo questo sistema di voti amicali, sembrano sette segrete, in cui in cordata vi aggrappate per sostenere non tanto la scrittura ma una alleanza o l'altra.  

Quando ho scritto che della scrittura non frega niente a nessuno, ho peccato di arroganza, te lo riconosco. Qualcuno c'è, e di bravo anche, chiedo scusa per la generalizzazione, nei confronti di quei pochi che qui si distinguono non solo in scrittura ma anche per gentilezza e garbo (cosa che a noi due non appartiene !)

bonsoir :-)  

 

ritratto di Jazz Writer

Io sono uno di quei 5

che hanno dato un voto, anzi sono il sesto. beh, ti rispondo, Lysi: la poesia la trovo assai scadente e spiegherò in un mio commento il motivo, quindi ho dato 1 stella, il minimo dei voti. Intanto diciamo che la penso come te e TinTin, che peraltro non conosco come non conosco te ( o ci conosciamo? io sto sui siti letterari da 15 anni, potremmo anche esserci incontrati con altri nick), ma sono più vicino al tuo commento rispetto a quello di TinTin che in ultima analisi salva la poesia, almeno da un punto di vista della scelta delle parole. Poi essendo anch'io come te, e probabilmente come Nelsen, poco garbato, ma molto sincero( qualità sinceramente che ammiro molto di più che un finto garbo), dirò di più e cioè che un autore che non vuole avere commenti ha una opzione da usare che inibisce i commenti e quindi rende disponibile il brano, o il blog o la poesia solamente alla lettura. E' una delle caratteristiche che distingue Neteditor dagli altri siti, compresa l'opzione della cancellazione dei commenti non graditi, o volgari, o fatti solo per litigare. Se lasci il commento libero devi accettarlo, e non puoi nemmeno attaccarti al fatto che c'è una cerchia di persone che ti boicottano, mi riferisco all'autore, in quanto qui nessuno ti conosce, mai avuto a che fare nei tanti anni di permanenza su tutti i siti d'Italia. A meno che Nelsen sia un nick di comodo( ne hai il diritto, giovane autore napoletano) e tu sia conosciuto, sia su questo sito che altri, con nome diverso. Ciaociao

ritratto di Jazz Writer

Perché non m'è piaciuta

questa poesia: il discorso è lungo, cercherò di sintetizzare, ma farlo risulterà limitante. Intanto un mio aforisma, che già la dice lunga sulla direzione che prenderò: la parola sta alla poesia come la mossa sta alla partita di scacchi.

Bene: Tartakover( grande teorico e buon giocatore di scacchi) diceva che è inutile fare 50 mosse buone quando poi si fa la 51esima perdente, talmente brutta che fa perdere la partita. A quel punto la partita è brutta in sé, è perdente, in senso globale.

leopardi, mi si perdoni il paragone con l'autore o con altri del sito, per trovare la parola giusta che lo tormentava nel suo Infinito, la tenne in studio per 13 mesi...non so se mi spiego, c'è gente che scrive 3000 pagine in quel tempo, oppure sforna mille poesie, 3 al giorno.

Ecco, le parole usate in questa poesia non mi convincono, e non solo perché desuete come dice Lysi... ma che c'entra e cosa vuol dire Aria di rigore?...mah. E poi addirittura "nella malia di un'aria di rigore", verso che depennerei in toto. nel richiamo "micidiale" di un minuto... micidiale non lo userei nemmeno in prosa, a meno che si stia parlando tra amici al bar descrivendo un tiro di Higuain.

Ma a mio avviso il difetto più grosso di questa poesia sta nell'assenza completa di pathos...come dice TinTin non emoziona, ci lascia indifferenti...il succo è che tu vuoi rinascere da una vita squallida elevandoti in poesia ( almeno questo io ho capito) e l'idea a mio avviso è buona, anzi ti do un consiglio, elabora il concetto in prosa, vedrai come ti capiranno...tuttavia non hai trasmesso con forza di pensiero questo tuo stato d'animo. Riassumendo. mancanza di pathos, di comunicazione emotiva, scelta delle parole pessima, o dubbia.. vedi un po' tu. ciaociao, senza acredine, la mia è solo una interpretazione, un punto di vista liberamente contestabile, quello di un lettore e non certo di un autore.

ritratto di Nelsen

Ho capito

Ho capito che in questo sito si ha a che fare con dei recensori e critici di alto rango ahahahahah! Te, Giacomo Colosio alias Jazz Writer ti conoscevo come una persona a modo, persona perbene, mentre adesso ti rivedo nelle vesti di attaccabrighe e maleducato... non riferito a me, perchè dei tuoi commenti e valutazioni non m'importa niente,

ma dovuto al comportamento che hai adottato e continui ad adottare verso altre persone del sito. Forse sarà la compagnia dei bulli che credono di diffamare, perseguitare e minacciare impunemente persone perbene, insultando ed arrivando ad una violenza verbale ed inaudita o forse dovuta ai troll con cui  ti accompagni. Sarà  che non si riesce mai a capire la vera indole di una persona, ed il web è un perfetto paravento in questi casi.

Ti dirò anche un'altra cosa, che ho sempre pensato del tuo scrivere: in prosa sei sempre stato bravo e forse lo sei ancora, ma in poesia sei sempre stato una schiappa! Ciaociao

 

Ps. due paroline per il poeta: che non mi venga a scocciare perché con lui non voglio avere niente a che fare. Non parlo con le persone che infastidiscono tanto per provocare. Io non ho mai detto che nel sito non conosco nessuno, e non devo dare spiegazioni a te!

 

ritratto di Jazz Writer

Sì hai ragione in tutto, nelsen

io sono una persona perbene, magari un po' sanguigno lo ammetto, ma perbene e non mi iscrivo facendo finta di essere un giovane inesperto che poi fa nomi e cognomi di gente come me che vorrebbe mantenere un certo riserbo, per rispetto di altre persone e non certo per nascondermi. E mi conosci bene perché dici che in poesia sono una schiappa, ed in effetti posto soltanto roba passabile a malapena, e raramente... ciò non toglie che possa liberamente dire la mia sulla tua poesia che, credimi, è davvero brutta. Io ho postato l'ultima, e la barca, che ha vinto un concorso, anche se in effetti non mi sento poeta, ma se vuoi criticarla va sul post e metti insieme un commento serio, non schiamazzi napoletani.

ora dovresti dirmi il tuo nome, visto che ci conosciamo bene. Inoltre io non sto litigando con nessuno...ho avuto scambi di opinioni solo con due poetesse che a mio avviso sono anche peggio di te in certe poesie. E Neteditor mi permette di dirlo, magari sbagliando perché non sono un professionista della poesia, ma libero di avere i miei gusti e consapevole che la mia critica è sempre motivata. ciaociao.

ritratto di Il poeta

Ma perché, tu non sei un

Ma perché, tu non sei un troll? E' strano il fatto che una persona esce di scena, e subito dopo entra un tale che le fa da giustiziere. Ti permetti di fare il nome e cognome di Jazz Writer con una tale maleducazione, ma come ti permetti? Se lui non volesse far sapere il suo nome e cognome, chi sei tu per dirlo ai quattro venti?
Come se tu veramente ti chiamassi Nelsen Giammanco, poi. E dillo che sei una di quelle persone che hanno fatto finta di ritirarsi per fare le vittime e far pietà. Nessuno crede che tu sia un loro ammiratore, anche perchè sei entrato in Neteditor dicendo che sei nuovo e che non conosci nessuno. Alla faccia dell'ignoranza! Credi che la gente sia nata ieri?
E poi si sa che questa schifezza di poesia è una copertura per sparlare degli altri. I troll sono stati tutti bannati, e l'unico che sta facendo ancora casino sei te. Continuando a parlare di loro, rischi di attirarli di nuovo in questo sito, e lo faranno di certo. Siamo rimasti io e te Giammanco, dobbiamo solo aspettare che la redazione finisca il suo lavoro. A patto che lo finisca, può darsi pure che venga cacciato solo io. Però non devi pensare che siamo tutti scemi, perchè si capisce che sei finto come i fiori da salotto.
E poi tu e quell'altra minacciate e minacciate, dite che la devono pagare tutti, mettete le iniziali di chi credete siano i troll, ma manco fate niente. Tutte chiacchiere e pochi fatti. Ma lasciate stare tranquillo questo sito, siete dischi rotti.
Da quando i troll sono stati bloccati, e alcuni si sono "ritirati", c'è una gran pace nel sito. Quindi fai il favore di chiudere il cesso, perchè hai fracassato i coglioni, te e quell'altra. 

ritratto di Nelsen

Non presentarti

Non presentarti a dare fastidio tra i miei commenti finto poeta , piuttosto svelati per chi realmente sei rdm. Non ho voglia di leggere le tue oscenità e la tua volgarità, quindi gira al largo da me che sono lontano mille anni luce dai tuoi  comportamenti e non mi piace avere a che fare con gente che indossa mille subdole maschere.

ritratto di Il poeta

Senti chi parla, uno che si

Senti chi parla, uno che si chiama Nelsen ed è di Napoli. Al massimo potevi chiamarti Salvatore o Carminiello, ma Nelsen non è un nome napoletano. Quindi tu sei come me, finto come una moneta da tre euro. Ogni tanto mi chiami rdm, come fossi la sigla di una radio. Fai il nome completo, di che hai paura, delle denunce, o che la redazione ti blocchi? Mi chiedo cosa mai possa succederti se lo fai. Ti sei permesso di farlo con Jazz, e allora fallo anche con me.

Tu non hai le palle, sei una donna lì dietro.