.41.

ritratto di Viola B.

Andava tutto come doveva.
Leggerezza e sole.
In un punto imprecisato del sogno
stavo quasi bene.
Cotta dal tempo e vissuta dall'acqua.
Andava bene.
Si fa l'abitudine al pensiero a bassa manutenzione.
Poi, con scarso senso del ritmo,
t'ho pensato.
Tutti i giorni lunghi, tutta l'agonia
tutto quanto, appena battute le ciglia
e girato le mani, tutto lì, tutto intatto.

Tutto il vuoto
da riempire 
di parole, di omissioni
di sacramenti, di gentilezza.

Tutto.

Il sasso dell'inizio
sul petto, enorme, plumbeo
mio, non se n'era mai andato
lo avevo solo posato,
per un poco.

Questo testo è protetto contro il plagio. Questo testo è depositato ed esiste una prova certa della sua data di deposito e/o pubblicazione. Chi ne fa un uso improprio è soggetto alle sanzioni di legge.

Gradimento

ritratto di renero

chiusa un po' loffia, ma nel

chiusa un po' loffia, ma nel complesso molto bella. complimenti.

re

ritratto di Viola B.

peccato. 

peccato. 

ritratto di Selly e le bebe rosse

v*

 

che bella questa tregua che ci si concede. è salvifica. anche se a tempo

ritratto di Viola B.

boh, chi lo sa. io ho solo

boh, chi lo sa. io ho solo perso gli occhi a furia di piangere.

grazie