IL VIZIO DELLA MORTE

ritratto di HEXADEUS

IL VIZIO DELLA MORTE

Rinasci dopo mille vite con le pupille dilattate dalla reminiscenza

riccordi tutto delle tue vite passate e hai presente il tuo viaggio tra le vite

un salto del tempo creato dalla piccola morte ogni volta che ti addormenti, muori

per rinascere ogni mattina al tuo risveglio, sei morto e rinato, giorno per giorno, con lo stesso corpo

un brutto vizio del corpo di carne, che si riclona in ogni nuova era, tra ovulo e spermatozoide 

nell' infinita matrice biologica di materia, energia, tempo e spazio 

con l' energia vitale che ricompone l' ologramma fisico della tua nuova esistenza, in apparenza un inganno.

L' essere che sei è immortale, ma il vizio della morte, ti fa cambiare sesso di vita in vita ... 

come sarebbe stato il passato se il futuro fosse accaduto prima, che effettivamente sei tu ad averlo concipito

tutto quello che vivi, percepisci, vedi, senti, provi, pensi, sogni ... tutto è una tua creazione di autodeterminazione

un bellissimo rullino di un film in cui solo tu sei il regista, conscio o inconscio .... 

Dopo ogni morte, essere libero tra le vite, riempie il piacere e l' entusiamo di essere astrale e al naturale.

E' un bel vizio si la morte, una grande porta che ti fa riconoscere il chicco di sabbia della terra

che vola con 40 km al secondo in eterno atorno al sole, si la terra un piccolissimo chicco di sabbia

persa dentro un gigantesco deserto di stelle dove oltre si ritrova casa nostre in un oceano di luce.

Dalle nostre origini nell' oltreluce, si ha il vizio di morire per rinascere sulla terra,

e farsi un giretto di 100 anni, giusto per sfizio, noia, ozio e demenza, delle nostre vere radici interstellari.

Il vizio della morte fu l' unica soluzione, per finalmente liberarsi da tutte le illusioni del' universo.

Morire è il vizio piu' bello di tutto il firmamento, porta con se maturita' e saggezza, veggenza ed astralita'.

-

Cosmo Gandi 

 

 

 

 

 

 

Il tuo gradimento: Nessuno (2 voti)