Il troppo storpia, sopratutto se riguarda il PD

Il troppo storpia

soprattutto se riguarda il PD

 

Da troppo tempo si sta parlando di una scissione all’interno del PD.

Questa storia non sembra avere fine neppure in prossimità di un Congresso che dovrebbe avere “ il chiarimento” come obiettivo propedeutico ad una necessaria riconciliazione.

Il gioco del tiro alla fune, attualmente in atto, sta riducendo a brandelli il corpo del PD. Si parla del dieci, del trenta e persino del cinquanta per cento di possibili scissionisti e non si segnala mai che se così fosse non ci sarebbe futuro di governo per la sinistra italiana.

Se la prospettiva di una cessione dovesse verificarsi all’interno del Partito sarebbe impossibile pensare ad una possibile composizione di forze politiche di sinistra capace di arrivare alla gestione del governo. È semplicemente inconcepibile il fatto che all’interno del PD ci siano forze politiche che con quote rappresentative, decisamente di minoranza, pretendano di comandare a tutte le altre.

Arrivati a questo punto il gioco si è fatto pesante e non vale la candela perché nessuno può dire, come fa Grillo, “ se non ti va bene vattene”. In un modo o nell’altro tutti hanno diritto di restare.

Il Movimento cinque stelle non sa chi è né dove vuole andare: per questo può permettersi di digerire tutto ed il contrario di tutto. Il PD, invece, a precise responsabilità nei confronti del Paese e di una sua classe politica- sociale ben definita: la piccola borghesia ed il mondo del proletariato. A loro si deve rendere conto quando si fa a pezzi un Partito per ragioni più tattiche che strategiche.

Così non va. Di fronte a questi comportamenti irresponsabili le perplessità dei tradizionali elettori di sinistra incominciano ad essere tante. Troppe.

Nell’ambito del PD nessuno osi pensare che in caso di scissione succederebbe il “ miracolo del pane e dei pesci” e ci saranno più voti per tutti. Non ce ne sarà per nessuno e la sinistra dovrà rinunciare a svolgere un ruolo di fondamentale importanza nella vita del nostro Paese.

Al di là delle tante dichiarazioni programmatiche esistono problemi reali in attesa di soluzioni adeguate. Il venir meno delle forze di sinistra nell’affrontarli costituirebbe un gravissimo atto di irresponsabilità. Sarebbe per molti la fine di ogni speranza e numerosi elettori di sinistra cesserebbero di andare a votare.

 

Questo testo è protetto contro il plagio. Questo testo è depositato ed esiste una prova certa della sua data di deposito e/o pubblicazione. Chi ne fa un uso improprio è soggetto alle sanzioni di legge.

Gradimento