I nostri giorni interrotti

ritratto di Vecchio Mara

I nostri giorni interrotti

Prendimi per mano
portami lontano
voglio sognare, 
ancora e ancora,
d’incanto e d’amore.
Fammi volare
nel tuo paradiso,
accendi i miei sensi,
colora i miei giorni,
inonda il mio animo
di quel sentimento
ch’odora di primavera.
I nostri giorni interrotti,
abbandonati nel letto,
li ritroveremo intatti 
così come li abbiamo lasciati,
quando andremo a ricomporre
quei desideri sospesi
tra ardenti ricordi e un gelido addio.

Questo testo è protetto contro il plagio. Questo testo è depositato ed esiste una prova certa della sua data di deposito e/o pubblicazione. Chi ne fa un uso improprio è soggetto alle sanzioni di legge.

Il tuo gradimento: Nessuno (2 voti)

ritratto di Jazz Writer

I nostri giorni interrotti

una poesia ricca di pathos, che nella chiusa si fa addirittura struggente, pur se carica di speranza. Piaciuta molto. ciaociao

ritratto di Vecchio Mara

speranza e struggimento...

insieme alla felicità e al dolore sono i componenti alchemici dell'amore. Ti ringrazio

Ciao Jazz

Giancarlo

ritratto di Antonino R. Giuffrè

… una poesia “semplice” ma non perciò meno ricca…

… di fascino e spessore introspettivo, che nella chiusa trova, a mio parere, un vertice di straordinario lirismo.  

Ciao Giancarlo. 

ritratto di Vecchio Mara

le...

grate parole che hai usato nel commentare il componimento, sono un gran bel dono a questo mio pensiero d'amore. Ti ringrazio.

Ciao Antonino

Giancarlo

ritratto di Alex1951

INTERROTTI

a chi non è capitato scagli la prima pietra.

Azz .... non pensavo che rivangasse in profondità un terreno sul quale avevo sparso una colata di cemento.

Piaciuta.

Mi delizierebbe leggerla senza alcun tipo di rima.

Sei forte ..... dai!

 

ritratto di Vecchio Mara

i giorni interrotti...

sono ponti crollati che l'amore hanno diviso... si potrebbe provare ad attraversare a nuoto la corrente dell'incomunicabilità per raggiungere l'altra sponda, ma si rischierebbe d'affogare, forse, per niente... una volta di là, è probabile che l'altro o l'altra se ne sia già andata, magari per venire di qua. Va che strano commento m'è uscito, che vorrà dire? Boh! Un significato, come ogni pensiero, lo dovrà pure avere. Ti ringrazio.

Ciao Alex

Giancarlo

ritratto di paola_salzano

Ma che dolce e stupenda

Ma che dolce e stupenda poesia Gancarlo....

Giorni interrotti....Chi non ne ha vissuto, forse belli e indelebili nel ricordo proprio perché tali.

A me è piaciuto particolarmente l'incipit Prendimi per mano
portami lontano
voglio sognare, 
ancora e ancora,
d’incanto e d’amore."

Bellissime parole...... Complimenti,!

Paola

ritratto di Vecchio Mara

i giorni interrotti...

sono quei ricordi che ognuno di noi rispolvera per comprendere quant'è stato comunque bello amare ed essere amati, e spegnere, o almeno provarci, in tal modo i rimpianti. Ti ringrazio.

Ciao Paola

Giancarlo