Andrò a ballare questa sera

ritratto di Aurelio Zucchi

 

 

Andrò a ballare questa sera,

a farmi un po’ di giri in pista,

a coglier note dentro l’ossa

e conservarle, dopo, per l’inerzia.

 

Con una dama farò dei passi

- non voglio fate finte del duemila -

mi accosterò alla sua nuca

e sentirò un brivido di pace.

 

Sarò alla fine un po’ sudato

ma non importa, ci s’asciuga.

 

A quasi vita poi mi rivolgerò

per dir che un’ora le ho rubato,

che mai capace essa diventerà

di farmi schiavo dei non sensi.

 

 

 

(2009)

 

Questo testo è protetto contro il plagio. Questo testo è depositato ed esiste una prova certa della sua data di deposito e/o pubblicazione. Chi ne fa un uso improprio è soggetto alle sanzioni di legge.

Gradimento

ritratto di Raffaele De Masi

Uh, davvero bella come

Uh, davvero bella come poesia. Oggi neanche più il piacere di danzare con una bella donna ha la stessa importanza di un tempo. Al massimo ci si vede e ci si sente su un dannato cellulare, su wazappo o su facebook... i tempi d'oggi, che tristezza.
Mi piace, complimenti Aurelio.

ritratto di Aurelio Zucchi

Ringrazio per la lettura e il

Ringrazio per la lettura e il commento.