Un brutto ritratto di famiglia

ritratto di Donchisciotte

  Martedì 24 Gennaio 2017  ora: 17.00

p.s. tutto ciò che dico in questa mia confessione è reale 

 

Sono in camera mia ad ascoltare con le cuffie Eminem allo stesso tempo dal portatile cerco un'opera su neteditor che possa stimolarmi , all'improvviso sento il solito litigio in famiglia ma questa volta come del resto ogni volta, le parti in causa sono mia madre e mia nonna... hanno un diverbio molto acceso riguardo ad alcuni presunti dispetti che mia madre farebbe a mia nonna, tagliando corto vi dico che in fondo mia madre e mia nonna non si sono mai potute vedere, ironia della sorte viviamo tutti nella stessa grande casa e chissà perché ma loro due si cercano sempre con lo sguardo. In realtà ciò che penso e che in tutto questo non ci sia niente di ironico,  fatto sta che nella discussione subentra anche mio padre che urlando tra le due già alte tonalità di voce,  riesce a creare un brusco e freddo silenzio angosciante e allo stesso tempo sento passi svelti e pesanti provenire dal corridoio, sento parlare al telefono mia madre credo stesse chiamando l'avvocato in ogni caso mi rifiuto di andare in affidamento perché tra mia madre e mio padre non so chi sia peggio.  Io del resto non mi sentii più di starli a sentire dunque mi alzai dal letto e... ho offesso senza pudore alcuno mio padre, mia madre e mia nonna in fondo credo se lo meritassero dopodiché sono tornato in camera e seduto sul letto ripresi le mie cuffie ascoltando Eminem.    

Questo testo è protetto contro il plagio. Questo testo è depositato ed esiste una prova certa della sua data di deposito e/o pubblicazione. Chi ne fa un uso improprio è soggetto alle sanzioni di legge.

Il tuo gradimento: Nessuno (1 voto)