Alito di Dio

ritratto di Sara Tagliaferri

Pregherò nel buio e alzerò gli occhi all'immenso cielo, guiderò il mio guerriero.
Sentirò la mente piu leggera, con le ali sfioreremo la notte e i prati ricolmi di fiori saranno per noi letti protetti.
Stringimi le mani al cuore, non lasciarmi precipitare.. brividi lungo la schiena, le mani le gambe un soave tremolare..
freddo il cuore nella via di ciottolati, odore di cemento..
non calare oh luna mia, resta accesa un altro pò.. ti desidero metá mia.
E sará ciò che vorrei, sará ciò che vorrai..
lunghe vite lungo il fiume ..
sopra l'acqua danzeremo le maree daranno il ritmo come il liscio,
sorreggi il mio strascico,
sorreggimi Angelo mio..
mi sento assai leggera fra le braccia tue,
dondolo altalena, danzatore dei laghi spenti.. Ti amo.

S.T.

Questo testo è protetto contro il plagio. Questo testo è depositato ed esiste una prova certa della sua data di deposito e/o pubblicazione. Chi ne fa un uso improprio è soggetto alle sanzioni di legge.

Gradimento