A un passo

Vorrei che il tempo non cambiasse
le cose, e restare così,
con il Paradiso a un passo, a
prenderci gioco del presente
e delle
probabilità.

Silenzio.

La testa che gira,
il cuore che va,
la pelle che scorre,
ruvida sulla tua, l'attrito,
i capelli confusi e le voci sospese,
ci stanno trasformando in
anime stese,
senza armature, nude,
che non si nascondono.

Noi,
smascherate creature.

Questo testo è protetto contro il plagio. Questo testo è depositato ed esiste una prova certa della sua data di deposito e/o pubblicazione. Chi ne fa un uso improprio è soggetto alle sanzioni di legge.

Il tuo gradimento: Nessuno (1 voto)

ritratto di Rodolfo Vettorello

??

pubblicità occulta?