Cosa rimane

ritratto di Millina

Cosa rimane
 

Dei miei segreti pensieri
che dal cuore arditamente
hanno spiccato il volo
come impacciati passeri.
Dei miei boriosi sogni
accartocciati e insozzati
presi a calci per le strade
dalla furia del vento.
Delle mie ingenue parole
su un candido foglio 
cancellate dalle lacrime
del risentimento.
Rimane poco,
solo un sottile solco
sulla grigia sabbia
lasciato dall’onda
che mi ha spazzato via.
 

Questo testo è protetto contro il plagio. Questo testo è depositato ed esiste una prova certa della sua data di deposito e/o pubblicazione. Chi ne fa un uso improprio è soggetto alle sanzioni di legge.

Gradimento

ritratto di Jazz Writer

Bella poesia

credo di sapere in quale periodo della tua vita l'hai scritta... c'è una delusione evidente che traspare da questi versi, e quel verso finale dà la misura della delusione. ciaociao, Millina, a menzus videre.

ritratto di Millina

Caro Jazz, questa vita è

Caro Jazz,

questa vita è un'altalena, dove si susseguono sogni e delusioni,  cadute e  speranze. E si reagisce, perché soccombere sarebbe troppo facile, quasi da vigliacchi.                                                                          Ma ogni tanto  la maschera scivola e si intravede il vero volto, ed è allora che nascono pensieri come questo, tristi e sconfortanti. Mi libero scrivendone e poi riparto, con nuove speranze.

Deus cheriat!

Millina.