Come Un Fiume In Piena...

ritratto di Mauro_Farina

Come un fiume in piena
che sempre, sotto
battenti piogge, cresce
è questa fiamma
che sempre
al cielo buio
s’innalza allo scopo
di far splendere
la propria luce…
Come un albero
le cui possenti radici
la terra più profonda
raggiungono,
la sua voce
ovunque risuona
mentre questo gregge
d’umani spavaldi
innanzi alla vita
è smarrito…
Come gli stereotipi,
che ovunque dilagano
ove la speranza
ormai è degenerata,
la Sua vita
ed il Suo amore eterno
ovunque si diffondono
e lentamente
il tutto conquistano…
E mentre il mondo
la sua rotazione
semplicemente continua,
il Divino messaggio
sempre resta
e nulla mai fermerà
la cavalcata dell’uomo
che verso il nuovo
il tutto porterà…

Questo testo è protetto contro il plagio. Questo testo è depositato ed esiste una prova certa della sua data di deposito e/o pubblicazione. Chi ne fa un uso improprio è soggetto alle sanzioni di legge.

Gradimento

ritratto di nadia cinque

Anche tu hai usato il fiume in piena?

Comunque la poesia che avevo letto era un'altra e mentre la ricercavo ho trovato anche la tua..quella era corta, molto corta ma ora non riesco a trovarla...Tu per caso l'hai letta?

Fammi sapere, magari privatamente e nel frattempo come hai visto, ho letto anche la tua..Una vera piena!!!

ritratto di Mauro_Farina

Non ho mi fatto caso di altre

Non ho mi fatto caso di altre poesie intitolate come la mia, ma può essere che vi sia...

Buona giornata, Mauro...

ritratto di sp3ranza

Non aveva lo stesso titolo

Era breve, usava giochi di parole di fiume  fune etc...

 

Grazie per la risposta..volevo commentarla artisticamente, ma non essendo in grado di rintracciarla, ho usato il mio commento come opera ...

ritratto di nadia cinque

Questo era il commento artistico dell'altro fiume in piena

Ma non avendolo ritrovato, e stancandomi di aprire le vaire poesie per rintracciarlo, l'ho postato come opera che magari l'autore leggera'...Ma non credo che ne comprendera' i significati multipli...

Anche la tua non e' male di piena, ed allora condivido la mia piena di follia pulcinellesca/esoterrica/educattiva che spero possa aprire nuovi orizzonti e nuovi modi per studiare il nostro reale passato con un pizzico di intelligenza superiore a quella della grande folla che crede ancora alle favolette e non vuole passare al gradino superiore, anzi, ne crea tante altre per poter sognare/illudersi ed illudere???

Non lo so...condivido il mio fiume cosi' ce ne saranno due di fiumi in piena...tienilo come regalino e porta fortuna...

Ciao e buona navigata!!!

 

-----------------------------

Potete utilizzare questo poemetto/indovinello esoterico per fare le vostre letture ed e' un mezzo potentissimo per chi riesce ad usarlo nella maniera appropriata..Provate ad uscire dalla balena di Tanit divoratrice di umani se ci riuscite e tornate a nuova vita...La chiamavano sirena, orobrus (non mi ricordo come si scrive) drago, pitone, serpente e con tanti altri appellativi relativi al cannibalismo rituale dei santi/prescelti preparati per tali sacrifici, praticati dai nostri avi e registrato anche sulle direttive di enki, nelle tavole sumere che spiegano come immolare il santo ricolmo di droghe/quintessenza, per  ucciderlo ed usarlo per farlo rinascere nella comunita' che di esso se ne cibava etc...acquisendo i suioi poteri abbinati ai sette saggi/gradini/veli/pianeti/chakra etc.. della crocefissione del santo o furto della sua essenza o 7 ME, con rituali di pianto per la morte del toro celeste/tammuz/dumuzi/profeta etc.. o figlio di dio, illuminato dai serpenti/funghi come la medusa dai tanti nomi, storie, leggende, epiche riadattate ai tempi, luoghi, percezioni, intelligenze, spiritualita', necessita' degli umani...

PS: ci sono anche altre chiavi di lettura della stessa o-pera in piena e grazie a chi mi ha dato l'ispirazione.

AMEN.

ritratto di Mauro_Farina

Ok, grazie mille. Buona

Ok, grazie mille.

Buona giornata, Mauro.