"Dura è la via del trasgressore." di Cormac Mccarthy

ritratto di Gerardo Spirito

Vorrei condividere con voi un piccolo stralcio dal capolavoro di Cormac Mccarthy "Meridiano di Sangue", che sto rileggendo proprio in questi giorni.

 

Dura è la via del trasgressore. Dio ha fatto questo mondo, ma non l’ha fatto su misura per tutti, eh? Non credo proprio che pensasse a me. Già, disse il vecchio. Ma dove arriva l’uomo con le sue fantasie. Quali mondi ha visto che gli piacevano di più? Posso pensare a posti migliori e a modi migliori di vivere. Ma puoi farli esistere? No. No. E’ un mistero. Un uomo non riesce a conoscere la propria mente perché la mente è tutto quello che ha per conoscerla. Può conoscere il proprio cuore, ma non vuole. E fa bene. Meglio non guardarci dentro. Non è il cuore di una creatura che sta percorrendo la via che Dio le ha preparato. La cattiveria la puoi trovare anche nell’ultima delle creature, ma quando Dio ha fatto l’uomo doveva avere il diavolo accanto. Una creatura che sa fare tutto. Sa fare una macchina. E una macchina per fare la macchina. E tanto male che può andare avanti da solo per mille anni, senza manutenzione. Ci credi?

 

Questo testo è protetto contro il plagio. Questo testo è depositato ed esiste una prova certa della sua data di deposito e/o pubblicazione. Chi ne fa un uso improprio è soggetto alle sanzioni di legge.

Gradimento

ritratto di Rubrus

***

Ho letto un paio di cose di Mc Carthy e non tutte mi hanno convinto al 100% - più che altro perchè penso che uno stile troppo asciutto e ritmico stanchi abbastanza presto, secondo me, nel ritmo della narrazione, occorrono delle variazioni - ma indubbiamente mi sono piaciute. In realtà nel pezzo - estremamente suggestivo - che hai riportato, c'è una contraddizione: se la mente non può conoscere appieno se stessa (un concetto simile a quello espresso dal Satana di Milton "la mente è il luogo di se stessa e in se stessa può fare del paradiso un inferno e un inferno del paradiso" infatti più avanti, nel pezzo, si parla del diavolo) non puoi dire quanta parte di cattiveria essa contenga. Semplicemente, non puoi saperlo.    

ritratto di Gerardo Spirito

È vero, Mccarthy ha uno stile

È vero, Mccarthy ha uno stile estremamente asciutto, puó colpire ma sopratutto stancare come hai detto tu, dopo un pó. "Meridiano di Sangue" è tra i suoi libri che hai letto? 

 

 

ritratto di Rubrus

***

No, ho letto "Non è un paese per vecchi" e "La strada" - che mi è piaciuto meno.  

ritratto di Gerardo Spirito

No devi provvedere allora

No devi provvedere allora rubrus. cheeky

Hai letto i più recenti (e secondo me i suoi 2 lavori meno riusciti). Devi assolutamente leggere i suoi primi libri, il suo periodo "Appalachian". Io ti consiglio "Meridiano di Sangue" e "Il Buio Fuori", quest'ultimo scritto nel lontano 1968! 

ritratto di Rubrus

***

Prendo nota. Penso di aver preso quei due perchè erano i più disponibili, facili da trovare. Suppongo per via dei film.

Consiglio per consiglio, ti suggerisco Don Winslow, se non lo conosci. La dilogia "I re del mondo - le belve" e la dilogia "Il potere del cane - il cartello".

Se invece gradisci temi simili, ma con uno stile del tutto diverso, molto più immaginifico, permettimi di segnalarti Joe R Lansdale, in particolare la serie di Hap e Leonard a cominciare dal primo "Una stagione selvaggia"; romanzi che, nella struttura, e nell'ambientaiozne, sono simili a McCarthy. 

ritratto di Gerardo Spirito

  Grande Landsdale mi son

 

Grande Landsdale mi son divorato quasi tutto di lui, ma sopratutto la serie di Hap e Leonard.

Don Winslow non lo conosco, ho cercato ora in rete e sembra davvero molto ma molto interessante. Contemporaneo per di più, e io stavo proprio cercando qualcosa di fresco da leggere! Grazie del suggerimento ;)