IL SOLDATINO TRISTE

ritratto di granito luigi
Il soldatino triste ha le gambe irrigidite
e ha sperso sopra i prati le ceneri dei sogni
Il soldatino triste ha lacrime nel cuore
e ha riversato le speranze nella corrente dentro il mare
Il soldatino triste ha maniche sbiadite
e percorre solo strade nascoste e impolverate
Il soldatino triste ha il cielo come casa
e beve nella  pozzanghera della disperazione
Il soldatino triste non vuole armi con cui sparare
eppure riconosce il tuonare del cannone
Il soldatino triste è un popolo in cammino
anime piegate, ripudiate perfino dal destino
 

Questo testo è protetto contro il plagio. Questo testo è depositato ed esiste una prova certa della sua data di deposito e/o pubblicazione. Chi ne fa un uso improprio è soggetto alle sanzioni di legge.

Gradimento