Sono niente, sono nulla

ritratto di granito luigi

.

 

sono niente

sono nulla

il vento non mi ha mai sospinto 

e la luce delle stelle non mi ha mai raggiunto

sono il dimenticato tra i dispersi

l'ultimo tra i remoti

sono l'angolo estinto di terre mai trovate

l'ignoto tra i misteri

la voce inascoltata dentro la bufera 

sono niente 

sono nulla

l'anima tralasciata tra la folla 

l'alunno che non si ricorda

Sono gli occhi dai colori castani

lo sconosciuto che non si fa notare

sono la donna sciatta che non si guarda

sono niente 

sono nulla

sono sciame di pensiero

energia senza forma 

sono occhio che muore dentro l'anima

Questo testo è protetto contro il plagio. Questo testo è depositato ed esiste una prova certa della sua data di deposito e/o pubblicazione. Chi ne fa un uso improprio è soggetto alle sanzioni di legge.

Gradimento

ritratto di organick

nulla

tremenda, sa di sconfitta totale e quell'ultimo verso fa un eco tombale...

(da quando hanno scoperto la parola nulla c'è chi la maneggia come una pistola)

ritratto di granito luigi

Beh

Beh è un po' esagerata

Ho voluto descrivere lo stato di disperazione che a volte 

prende le mia anima o anche le anime di altri.

Avrei voluto continuarla un altro pò e dargli una chiusa con un pò

di speranza ma sarebbe stata snaturata.

Attenzione però, perchè la consapevolezza di essere nulla

può essere un punto di partenza spalmato di umiltà.

Grazie di essere passato . G

ritratto di organick

vita

nulla per modo di dire...

per me lo siamo prima di nascere e dopo la morte, anche se una volta nati nessuno può essere relegato nel nulla: la nascita la morte e in mezzo la vita.

ciao