Ma che paese è il mio?

ritratto di biancaneve.....

 

Mi scusi Presidente 
non è per colpa mia 
ma questa nostra Patria 
non so che cosa sia. 
Può darsi che mi sbagli 
che sia una bella idea 
ma temo che diventi 
una brutta poesia. 
Mi scusi Presidente 
non sento un gran bisogno 
dell'inno nazionale 
di cui un po' mi vergogno. 
In quanto ai calciatori 
non voglio giudicare 
i nostri non lo sanno 
o hanno più pudore... 

..Io non mi sento italiano 
ma per fortuna o purtroppo lo sono..

Che paese è il mio,  se un Santo si inchina davanti ad un boss con il benestare delle Istituzioni,degli uomini di chiesa e del popolo...

Che paese è il mio, se le leggi si fanno con i  pregiudicati ed i condannati a discapito degli onesti che sono privati sempre più della loro dignità,mentre,invece, in parlamento la questione più urgente è il voto sull'immunità parlamentare..

Ma che paese è il mio, se un soggetto come Schettino si prende parte del merito se il relitto della Costa Concordia è arrivato a Genova invece di pagare per la morte di 32 persone...

Che paese è il mio, se mette un padre di famiglia nella condizione di ammazzarsi dopo anni di sacrifici e stenti? 

Ma siamo sicuri che sia poi cosi bello essere Italiani?

 

Questo testo è protetto contro il plagio. Questo testo è depositato ed esiste una prova certa della sua data di deposito e/o pubblicazione. Chi ne fa un uso improprio è soggetto alle sanzioni di legge.

Gradimento

ritratto di Bebo60

Me lo chiedo anche io, in

Me lo chiedo anche io, in effetti...

Poi leggo certe cose e capisco che non possiamo aspirare a niente di più, che certe cose da noi succedono non perché subiamo una classe dirigente, un potere, alieni da noi, ma proprio perché chi comanda è una diretta espressione di noi della gente italica, che è quella che è, e si spiega tutto...

 

ritratto di BRUTTOMABUONO

Se la generazione...

...di quanti hanno dato la vita per questo paese potesse tornare e guardare cosa ne abbiamo fatto...

Ci piace nasconderci dietro al dito puntato contro i politici, ma siamo sicuri che non siamo, ognuno di noi, responsabili in parte o in tutto per lo sfacelo che ci circonda?

In fondo, ad ogni tornata elettorale non facciamo che mandare sempre le stesse persone al potere. O mi sbaglio?

Povera Italia!

Tony.

ritratto di Carmilla

Un paese di merda.

Un paese di merda.

P.S.: Se ti va, leggiti il mio racconto "Carmilla nel paese dei cretini".

Riderai.