La tazza riempita fino all’orlo.

ritratto di Igor Giff

 

       Musica  per racconto:    http://www.youtube.com/watch?v=1AJl2ne0Qjs

      

       Non riuscivo a decidermi... poi presi in mano quella tazza. Immediatamente scoprii ciò che mi era stato a lungo nascosto: il mio castigo era diventare un’ombra.

       La tua ombra … D’ora in poi ti seguirò, ovunque!

       Lascerò segni accanto a te, con la speranza che tu ti accorga di essi... 

       Aspetterò.

       Aspetterò che  si apra per te la porta che ho disegnato...

      La porta,  dietro la quale mi trovo da tanto tempo...

      Il tempo: i secondi, sfuggenti, come granelli di polvere, ghiaia di minuti congelati; le ore, infinite, sono blocchi di marmo; gli anni trascorsi, vette bianche.

      Le vette dei monti coperte dalla nebbia dei sogni...

      I sogni, tazze riempite fino all'orlo.

 

      Non riuscivo a decidermi, poi presi in mano quella tazza...

      Il cuore è fermo.

      In lontananza, l'eco: bum … bum … bum.

Questo testo è protetto contro il plagio. Questo testo è depositato ed esiste una prova certa della sua data di deposito e/o pubblicazione. Chi ne fa un uso improprio è soggetto alle sanzioni di legge.

Gradimento

ritratto di Kore

Suggestivo: ha un alone di

Suggestivo: ha un alone di mistero che sa di attesa, paziente e anche sofferente, ma decisa.

ritratto di Igor Giff

Grazie mille per il vostro

Grazie mille per il vostro commento! yes

ritratto di Blue

Sono sincera...

Non l'ho capito.
Ho provato anche a rileggerlo, ma mi è risultato impossibile trovare una trama coerente...
non so, forse dovresti provare a chiarire meglio.

ritratto di Igor Giff

      Questo e` un

      Questo e` un particolare genere letterario (simile al surrealismo) dove delle cose devono essere omesse. Ogni persona puo` immaginare qualcosa di diverso: per esempio, in questo caso, qualcuno ha perso una persona cara.

Grazie per il tuo commento!