La vita è un'altra cosa

ritratto di Re matto

La bellezza delle cose muore
nella verità di conoscerle...

Finge il bambino come il poeta, finge
fin nel profondo di ciò che sente
e nell'autenticità del suo gioco e per sempre
ne trattiene il ricordo indefinito e caro

Ciò che di bello era senza essere mai stato
dell'antica gioia ormai persa
di un altro giorno che se n'è andato
di quello triste che arriverà
 
Felicità lontana intrappolata nelle corde dell'uomo
come il suono di un pianto lontano,
tra i pensieri di oceani calmi
o il silenzio di nuvole bianche passanti nel rosa

Ogni cosa tramonta: perfino la notte nell'alba!
Ma la vita, come la felicità, è sempre un'altra cosa...
 

Questo testo è protetto contro il plagio. Questo testo è depositato ed esiste una prova certa della sua data di deposito e/o pubblicazione. Chi ne fa un uso improprio è soggetto alle sanzioni di legge.

Gradimento

ritratto di Selly e le bebe rosse

r*

 i due versi d'apertura lasciano spalancate le persiane sul mondo del disincanto

Quando finisce la sorpresa o l'aspettativa viene delusa...ecco, lì non siamo più in grado di 

proseguire quel cammino intrapreso.

Forse sta tutto nel guardare i piedi dentro i passi che si fanno al momento...chissà

Così mi arriva, magari volevi dire tutt'altro...

ciaoooo

s

ritratto di Re matto

...o forse sta tutto nel

...o forse sta tutto nel camminare oltre se stessi, dentro se stessi...:-)

ritratto di monidol

Non mattto come al solito Sire

direi piuttosto malinconico e come dice Sandra, disincantato,

ma anche esperto surfista di nuvole e guai,

Gran bei contrasti in questa tua, sì così è la vita, come la felicità

ciao

moni

ritratto di Re matto

navigare nei guai...c'è

navigare nei guai...c'è guaio più dolce che nell' accorgersi delle cose...?!

Si la vita è come la felicità: non sai mai quando ce l'hai ma ti accorgi un istante prima di averla avuta, quell'istante poco prima di perderla...;-)