Notte

ritratto di Re matto

Notte d’inverno, fuori,

di calda solitudine dentro

notte di vento chiassoso e silente…
Di intimi spazi propri
notte stellata di bianco nel nero
notte di sogno, di se stessa
nel ricordo del mondo
 
Notte di sesso, non di carne
di sapore, non di labbra
di bellezza, non di occhi
notte infinita
di rime non trovate
notte di piacere e poesia
tra femminili gambe…
 
Notte di fuga dove il mio cuore riposa
notte di rifugio ove con me
il mio cuore ancora brucia

Questo testo è protetto contro il plagio. Questo testo è depositato ed esiste una prova certa della sua data di deposito e/o pubblicazione. Chi ne fa un uso improprio è soggetto alle sanzioni di legge.

Gradimento